Cerca notizie dei tuoi antenati, disegna il tuo albero genealogico, collabora alla mappa dei piagginesi nel mondo.

Entra in contatto con chi e' partito da Piaggine e condividi i tuoi ricordi

Carmelo Conte

Carmelo Conte, avvocato, è nato a Piaggine il 9 novembre 1938, ove ha frequentato le scuole elementari. Mandato in collegio a Cava de’ Tirreni, ha frequentato le scuole medie. Ad Eboli, dove nel frattempo si era trasferita la sua famiglia, ha svolto il liceo classico.

Appena diplomato, vinse una borsa di studio che gli consentì di trasferirsi e risiedere a Napoli e di laurearsi in Giurisprudenza con il massimo dei voti in tre anni e due sessioni.
Nel 1963, rientrato a Eboli, iniziò la professione di avvocato che ha svolto con successo fino al 1980.

La sua carriera politica nel PSI cominciò nel 1965: prima fu eletto segretario della sezione di Eboli e nel 1972 divenne Sindaco di quella città; nel 1974 segretario provinciale e l’anno successivo fu eletto consigliere regionale.
Nel 1976, rivestì per due anni la carica di assessore della Regione Campania e nel 1978 fu vice Presidente della Giunta Regionale.

Nel 1979 fu eletto nella circoscrizione di Salerno, Benevento e Avellino deputato al Parlamento, carica che ha ricoperto per quattro legislature. Nello stesso anno ebbe l’incarico di sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega al Mezzogiorno.

E’ stato ininterrottamente componente e capo gruppo del Psi della Commissione permanente Bilancio e Partecipazioni Statali e della Commissione Speciale Mezzogiorno.
Nel 1981, divenne membro della direzione nazionale del Psi e fu responsabile per i problemi meridionali. Nel 1989 è stato Ministro delle aree urbane, carica che ha ricoperto fino al 1993, negli ultimi due governi Andreotti e nel primo governo Amato.
È stato autore di importanti leggi, tra le quali si ricordano: 1226/80 Istituzione della Corte d’appello a Salerno; 219/1983 Ricostruzione delle zone colpite dal terremoto del 1980; l64/86 sviluppo del Mezzogiorno; l.465/90 Mondiali di Calcio 1990; l.396/90 Roma Capitale; l.142/90 Istituzione delle aree metropolitane; l. 211/92 trasporti pubblici di massa - Metropolitane; 490/92 sostegno dei consorzi per l’esportazione delle piccole e medie imprese.

Uno dei temi del suo impegno civile e della sua attività parlamentare è stato anche lo studio dei fenomeni della criminalità organizzata e la proposizione dei metodi e degli strumenti per combatterla.
Nel 1980, presentò,  come primo firmatario insieme a Francesco De Martino, il disegno di legge per la istituzione di una Commissione di indagine sulla delinquenza organizzata in Campania, poi estesa a tutto il Mezzogiorno

Il 5 e 6 febbraio 1989 in collaborazione con Rudolf Giuliani è stato tra i principali relatori del convegno sulla criminalità organizzata alla Hofstra University di New York.
E’ stato ispiratore e promotore del progetto “Salerno programma Salerno”,  sostenendolo e accompagnandolo sia sul piano politico sia con iniziative legislative e finanziamenti straordinari che hanno consentito prima al Sindaco Giordano e poi a De Luca di gestire il rinnovamento urbano della città.

Quale studioso e critico della vita politica italiana ha pubblicato: L’avventura e il seme (1993), Sasso o coltello (1994), Dal Quarto Stato al Quarto Partito (2009), Dialoghi nel Tempo (2010).

Approfondimenti